La salumeria, il semplice atto di portare al palato il sapore dell’Emilia, passando in più esperienze fino a concentrarsi su un’unica materia.

Questo ha fatto la nostra regione, un prodotto unico. Ho voluto ripercorrere queste tappe artigianali per raggiungere un’obiettivo personale, creando uno dei prodotti che più rappresentano il territorio e la sua cultura.

La filiera, ogni uno con la sua arte, radunando in un puzzle l’ingegno e l’esperienza.

Il prodotto è Biologico in tutti i suoi passaggi, il più naturale possibile rimanendo in sicurezza per la salute, un’equilibrio dosato, raggiungendo sapidità e dolcezza, leggerezza e percezione rustica. Equilibrio di contrasti creando armonicità a tutto palato, rispettando le caratteristiche della carne.

I suini, bovini e ovini sono allevati allo stato semi-brado a pochi chilometri dal fiume Enza, con alimentazione bilanciata da farine macinate sul posto. Donando sapore delicato alla carne senza acidità e componenti amarognole.

I passaggi successivi sono la macellazione, l’affumicatura delle spalle dopo la cottura, come da tradizione parmense e la stagionatura in alto appennino parmense dal salumificio S. Ambrogio.

L’ultimo passaggio della filiera è nel nostro ristorante, mantenuto in ambiente idoneo al consumo.